I tulipani sono dei fiori davvero bellissimi che rallegrano qualsiasi ambiente con i loro grossi e coloratissimi petali. Non si dovrebbero recidere i fiori ma regalarli in piantine, ma se te li hanno regalati è bene che tu sappia come fare per farli durare un pò di più.

Generalmente i tulipani recisi durano in acqua da i tre ai quattro giorni ma, se prima di metterli in acqua adotti qualche piccolo accorgimento possono durare anche più a lungo. Prendi i tulipani e uno ad uno con un coltello molto affilato elimina la parte bianca in fondo allo stelo. Fai sempre, anche nel caso di altri fiori, tagli obliqui poiché l fiori, in tal modo, possono assorbire più sostanze nutritive dall’acqua.

Adesso prendi il vaso in cui hai intenzione di sistemarli, lavalo e riempilo con acqua. I tulipani sono fiori che non richiedono altro, solo acqua che manterrai pulita cambiandola ogni giorno e badando che il livello rimanga sempre costante.
Ora devi sapere che gli steli dei tulipani, benché recisi, continuano a crescere e le corolle tendono ad abbassarsi perdendo tutto il loro splendore. Per ovviare a questo problema ti consiglio di tenere il vaso lontano dai termosifoni ma anche lontani da spifferi di vento.

Ma, se quantunque tu abbia usato tutte le cautele che ti ho suggerito, i tulipani hanno comunque abbassato la “testa” usa questo trucco per farli tornare nuovamente a stare a “testa alzata”. Togli i tulipani dal vaso e accorcia un pò gli steli, avvolgili in un foglio di giornale avendo cura che le corolle vengano avvolte completamente mente, la parte finale degli steli, resti fuori.

Metti il mazzo di tulipani in un contenitore con dell’acqua. Il contenitore deve essere alto e stretto, i fiori dovranno rimanere in una posizione perfettamente verticale, mentre il gambo, solo la parte non avvolta dal giornale, deve restare nell’acqua. Lasciali in questa posizione al fresco per un paio di ore poi rimettili nel loro vaso, vedrai che staranno nuovamente tutti a testa alta.