Risulta essere sempre più facile trovare nei mercati verdure che non sono tipiche del nostro paese, come il cavolo cinese. Se qualche volta avete visitato un mercato o negozio asiatico, vi sarete domandati che cosa sono, di che cosa sanno e come preparare tutte quelle verdure che vedete esposte.

Ognuno di questi vegetali ha un sapore e una tessitura unica, sono scricchiolanti, teneri e leggermente piccanti. Come qualunque altra verdura, può essere fritta, saltata in padella, cotta al vapore, alla griglia o utilizzata per riempire panzerotti o aggiunta alle zuppe.

Bok Choy o cavolo cinese
Risulta essere la verdura più conosciuta perché la vendono già in molti paesi. Particolarmente bianca, compatta, con foglie di un colore verde pallido. Ha un sapore soave e una tessitura scricchiolante se la mangiate cruda, e tenera se la mangiate cotta. Risulta essere l’ingrediente principale del kimchi ed è eccezionale marinata. In generale può essere utilizzata come la lattuga, il cavolo e il cavolo cappuccio. Il cavolo cinese non ha un forte odore quando lo cucinate. Se lo usate nelle zuppe, aggiungetelo quasi a fine cottura.

In choy o spinacio cinese
Ha grandi foglie verdi con toni violetti al centro e sui gambi. Il colore si deve alla sua parentela con la barbabietola e contiene betalaínas. Molto buono al vapore, da cuocere con una vaporiera cinese tipo queste, e può essere utilizzato come gli spinaci normali, per creme e insalate.

Choy sum
Una verdura a gambo lungo e foglie grandi, somiglia alle bietole. Si usa nelle zuppe, marinato e come insalata, ha un sapore delicato e i gambi sono scricchiolanti. Apporta una tessitura molto gradevole per le insalate e i piatti di riso. Al vapore conserva molto questa tessitura rimanendo tenero all’esterno.

Kai lan o broccolo cinese
Il broccolo cinese ha il gambo molto lungo di colore verde intenso e brillante, foglie grandi e piccoli mazzolini di fiori gialli, che sono l’unica cosa che li rende simili al broccolo comune. È un po’ più amaro e normalmente si cucina al vapore. Non ha bisogno di molta cottura, bastano pochi minuti a fuoco alto.

Pak choy
Risulta essere una verdura che si vende matura o in germogli. I gambi sono bianchi, grandi e carnosi, simili a quelli delle bietole, e le foglie sono verde scuro. Si usa nelle zuppe e negli stufati. Viene cucinato anche al vapore per accompagnare piatti di pasta e di riso. È molto versatile e ha un sapore gradevole, passa da un leggero amaro a un dolce discreto. Non ha bisogno di molta cottura, i gambi possono essere aggiunti alle insalate, scottandoli un minuto in acqua bollente.

Mizuna
Si usa in una zuppa chiamata nabemono. Ha un sapore che può ricordare quello dei peperoni. Le sue foglie grandi e seghettate, contrastano coi gambi bianchi. Entrambe le parti sono commestibili, si preparano a insalata e perfino marinate.